Divulgazione Storica

Divulgazione Storica
PALLE GIRATE E ALTRE STORIE. DIETRO LE QUINTE DELLA GRANDE GUERRA
Conferenza-spettacolo (60’-80’) sul ’15-’18, modulabile, con una ricchissima dotazione d’immagini, filmati e montaggi originali. È destinata alle scuole (minimo III media), alle associazioni culturali, ai teatri. L’allestimento scenico è variabile in funzione delle disponibilità: narratore solo; narratore, uno o più cantanti e pianoforte; narratore, uno o più cantanti e complesso orchestrale o bandistico.

La Grande Guerra fu anche vita. Un forziere di aneddoti, storielle minute, perle umoristiche, casualità, buone stelle e cattive sorti furono messe in scena da un’eterogenea umanità trasportata in un ambiente ostile che cercava di esorcizzare l’orrore ricreando la rassicurante normalità del tempo di pace. Tutto questo è raccontato in uno spettacolo serrato, senza il filtro della storia ufficiale e con lo sguardo rivolto all’orizzonte quotidiano del fante. Ironiche, grottesche o commoventi, le scene, le immagini e le musiche sono legate dal filo rosso del curioso e dell’inaspettato, attraverso una filo narrativo che diverte e commuove.
L’INNO SVELATO. CHIACCHIERATA BRIOSA SU «IL CANTO DEGLI ITALIANI»
Scritta all’epoca della presidenza Ciampi e rappresentata al Quirinale in occasione del Progetto giovani, ha conosciuto negli anni più di centinaio di repliche in tutta Italia.

Una passeggiata a ritroso nel tempo, con il passo dell’ironia e del disincanto, porta al centro della narrazione il nostro inno, attorno al quale ruotano le curiosità e gli aneddoti che ne hanno accompagnato la nascita, il successo, il significato e l’attuale percezione. Non mancano richiami ad altri celebri canti dell’indipendenza italiana e confronti con gli inni degli altri Paesi, ricchi di retroscena tanto gustosi quanto sorprendenti.
PASSEGGIATE ARALDICHE
Chiacchierata modulabile (da 30’ a 60’) con ricca dotazione d’immagini e filmati. Adatta, nella versione ridotta, a serate rotariane e lionistiche e, nella versione più ampia, ad appuntamenti tematici. Riducibile a 15’-20’ per relazioni a convegni. Stile leggero e narrazione divulgativa.

Altro che nobiltà: nella sua veste di linguaggio figurato, l’araldica ha rappresentato e identificato l’intera società civile e religiosa, dal sovrano al contadino. E ha lasciato un forziere sorprendente di curiosità, aneddoti e rimandi simbolici che si scopriranno attraverso un suggestivo corredo iconografico.
L’UNGHIA LUNGA DEL MIGNOLO
Conferenza sul cerimoniale modulabile (da 45’ a 120’), di carattere generale o per area tematica (corrispondenza, abbigliamento, gerarchia, inviti, cerimonie ecc.).

Il cerimoniale non è la regoletta dispensata dai maestri del pensiero che imperversano in televisione, sui giornali e su libri approssimativi. Il cerimoniale è una millenaria e affascinante vicenda storica, religiosa e sociale che ha trasformato riti e simboli in comportamenti, posture, gesti e strumenti. E tutti questi elementi concorrono a rappresentare chi li adotta. «Io sono ciò che gli altri mi rappresentano», si diceva in passato: vuol dire che ogni nostro atto è posto in relazione al mondo e al gruppo sociale che noi frequentiamo e di cui dobbiamo conoscere il linguaggio. Gli abiti, la tavola, la corrispondenza e le azioni esprimono codici antichissimi di cui abbiamo perso il significato. Sarà interessante ritrovarlo attraverso filmati, immagini ed esempi, con uno stile sempre lieve e ironico, ideale per il dopocena
BELLI, EROICI, FOLLI
Il Risorgimento raccontato da chi lo visse sulla propria pelle: abbigliamento, battaglie, medicina, alimentazione, quotidianità. L’Ottocento servito a tavola, con due gustosi contorni: un (quasi) vero fucile ad avancarica e le vicende, le curiosità e i retroscena dei simboli nazionali. Conferenza modulabile in base ai tempi e alle occasioni, particolarmente adatta alle scuole.